hai aggiunto

  in ordine
Totale Prodotti:
Totale Prodotti MUTUABILI:

hai aggiunto

CHETOTIFENE MY*15CPR 2MG RP

CHETOTIFENE MY*15CPR 2MG RP

MYLAN SpA
minsan: 033799038
Vai alla descrizione prodotto

 Buona Disponibilità

AVVERTENZE
Il chetotifene non e' efficace per la prevenzione o il trattamento degli attacchi acuti d'asma. Farmaci antiasmatici sintomatici e a scopo profilattico usati in precedenza non devono mai essere interrotti bruscamente all'inizio di un trattamento a lungo termine con il farmaco. Questa precauzione vale soprattutto per i corticosteroidi a causa dellapossibile comparsa di insufficienza surrenalica in pazienti steroido-dipendenti. In tali casi, il ripristino di una normale funzionalita' dell'asse ipofisi-surrene puo' richiedere fino ad un anno. Puo' verificarsi trombocitopenia in pazienti che assumono il medicinale in concomitanza con farmaci antidiabetici orali (biguanidi). La somministrazioneconcomitante di questi farmaci deve pertanto essere evitata. Sono stati segnalati casi molto rari di convulsioni durante la terapia con il farmaco. Poiche' puo' abbassare la soglia convulsiva, deve essere usatocon cautela in pazienti con anamnesi positiva per epilessia. In casodi calo dell'attenzione, dovuto all'effetto sedativo del farmaco, la dose deve essere ridotta. I pazienti devono essere monitorati per la possibile comparsa di forte sonnolenza, presente soprattutto nei primi giorni di terapia. Questa puo' compromettere alcune abilita' pratiche,ad esempio la guida o il lavoro con macchinari. Si sconsiglia l'uso dibevande alcoliche, di anticoagulanti e di farmaci deprimenti il sistema nervoso centrale (ad esempio sedativi-ipnotici, altri antistaminici). Le compresse a rilascio prolungato contengono lattosio: i pazientiaffetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit totale di lattasi, o da malassorbimento di glucosio-galattosio,non devono assumere questo medicinale.
CONSERVAZIONE
Questo medicinale non richiede alcuna condizione particolare di conservazione.
CONTROINDICAZIONI/EFF.SECONDAR
Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti; epilessia; pazienti in trattamento con farmaci antidiabetici orali; allattamento al seno.
DENOMINAZIONE
CHETOTIFENE MYLAN GENERICS 2 MG COMPRESSE A RILASCIO PROLUNGATO
ECCIPIENTI
Lattosio monoidrato, cellulosa acetoftalato, idrossipropilmetilcellulosa, silice precipitata, magnesio stearato, talco, polietilenglicole 6000, titanio biossido (E171), ossido di ferro giallo (E172).
EFFETTI INDESIDERATI
Gli effetti indesiderati sono riportati secondo la convenzione MedDRAsulla frequenza: molto comune (>= 1/10); comune (>= 1/100, < 1/10); non comune (>= 1/1000, < 1/100); raro (>= 1/10.000, < 1/1000); molto raro (< 1/10.000), non nota (la frequenza non puo' essere definita sullabase dei dati disponibili). Infezioni ed infestazioni. Non comune: cistite. Disturbi del sistema immunitario. Molto raro: eritema multiforme, sindrome di Stevens-Johnson, gravi reazioni cutanee. Disturbi del metabolismo e della nutrizione. Raro: aumento di peso. Disturbi psichiatrici. Comune: eccitazione, irritabilità, insonnia, nervosismo. Patologie del sistema nervoso. Non comune: capogiri; raro: sedazione; non nota: convulsioni, sonnolenza, cefalea. Patologie gastrointestinali. Noncomune: bocca secca; non nota: vomito, nausea. Patologie epatobiliari.Molto raro: epatite, aumento degli enzimi epatici. Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo. Non nota: eruzione cutanea, orticaria.Segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione.
GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO
Sebbene negli animali il chetotifene sia risultato privo di effetti sulla gravidanza e sullo sviluppo peri- e post-natale ai livelli di dosaggio tollerati dalle madri, la sicurezza di questo farmaco in gravidanza non e' stata stabilita nell'uomo. Pertanto il farmaco deve essere somministrato a donne in gravidanza solo in circostanze di effettiva necessita'. Il chetotifene viene escreto nel latte materno dei ratti. Siritiene che questo farmaco sia escreto anche nel latte materno umano,pertanto le madri non devono allattare al seno. Non sono disponibilidati sull'effetto del chetotifene sulla fertilita' umana.
INDICAZIONI
E' indicato negli adulti e nei bambini a partire da tre anni per il trattamento sintomatico della rinite allergica.
INTERAZIONI
Puo' potenziare gli effetti dei farmaci che deprimono il Sistema Nervoso Centrale, degli antistaminici, degli anticoagulanti e dell'alcol. L'assunzione contemporanea con farmaci antidiabetici orali (biguanidi)deve essere evitata. Il chetotifene aumenta l'effetto dei broncodilatatori; pertanto occorre ridurre la frequenza d'uso di questi ultimi qualora vengano somministrati contemporaneamente.
POSOLOGIA
Adulti: 2 mg una volta al giorno, preferibilmente la sera. Se necessario, 2 mg due volte al giorno (mattino e sera, intervallo di 12 ore). Nei pazienti sensibili a sedazione, e' raccomandato un lento incrementodel dosaggio durante la prima settimana di trattamento, fino al raggiungimento della dose terapeutica completa. Popolazione pediatrica. Bambini sopra i tre anni e adolescenti: 2 mg una volta al giorno, preferibilmente la sera. Anziani(65 anni e oltre ): non c'e' alcuna evidenzache suggerisca di aggiustare il dosaggio nei pazienti anziani. Insufficienza renale: non sono disponibili dati sull'effetto del chetotifenesu pazienti affetti da insufficienza renale e quindi non si possono fornire raccomandazioni per tale tipo di pazienti. Insufficienza epatica: non sono disponibili dati sull'effetto del chetotifene su pazienti affetti da insufficienza epatica e quindi non si possono fornire raccomandazioni per tale tipo di pazienti. Modo di somministrazione: le compresse devono essere ingoiate intere.
PRINCIPI ATTIVI
Una compressa contiene: 2,75 mg di chetotifene fumarato acido (pari a2 mg di chetotifene).

  • Ritiro in Farmacia Spedizione Gratuita


Form Contatti

inserisci i tuoi dati
inserisci la tua richiesta
compila capcha e informativa privacy